image_pdfimage_print

Nel fine settimana del 21 e 22 giugno 2014 si è tenuto a Vittuone (MI) il Campionato Nazionale 2014 Heki To-Ryu di Kyudo. Il Seikoku Kyudo Kai, alla prima partecipazione nel taikai a squadre, ha ottenuto un eccellente terzo posto.

Sabato si è svolta la gara individuale su un totale di cento frecce. Gli iscritti erano quest‘anno trentanove. In questa gara ogni kyudoka tira, nel corso dell’intera giornata cento frecce. Si tratta di un numero di frecce considerevole, che mette a dura prova la resistenza psico-fisica dei partecipanti. L’arciere che totalizza il numero più alto di mato colpiti si aggiudica la competizione.

La vittoria è andata, così com’era avvenuto già lo scorso anno, a Simone Nogarin (Take No Ko – Padova) con 67 centri. Al secondo posto si è piazzato Carlo Portalupi (Kenzan Dojo – Casorate Sempione – VA) con 64 centri. Terzi a pari merito Antonio Renzo (Associazione Kyudo Vento di Primavera – Bareggio – MI) e Roberto Dal Molin (Kenzan Dojo – Casorate Sempione – VA) con 63 centri. Per quando riguarda il nostro gruppo Stefano Costa ha totalizzato 58 mato colpiti, piazzandosi al sesto posto. Ottimo risultato anche per Francesca Cortese (33 mato) e Stefano Martis (19 mato) entrambi alla loto prima partecipazione in questa impegnativa competizione.

Domenica si è svolto il taikai a squadre. Ogni squadra, composta da tre kyudoka, ha tirato in totale 60 frecce eseguendo la cerimonia Heki. Per la prima volta il nostro gruppo ha partecipato, oltre che alla gara individuale, anche alla gara a squadre. La nostra squadra, composta da Kumiko Kunichika, Francesca Cortese e Stefano Costa, ha realizzato 24 Centri su 60 piazzandosi al terzo posto nella classifica finale:

1. Take No Ko (31/60)
2. Kenzan Dojo  (28/60)
3. Seikoku Kyudo Kai (24/60)
3. Kyudo Club Torino (24/60)
5. Associazione Kyudo Vento di Primavera (21/60)
6. Kouzen Kyudo Club (20/60)
7. Kyudo Club Insai (19/60)
8. Asa Arashi (16/60)

L’edizione di quest’anno era la XXVI. Ringraziamo l’Associazione Kyudo Vento di Primavera di Bareggio (MI), per l’impegno profuso in tutti questi anni nell’organizzazione di quello che è ormai divenuto uno dei principali appuntamenti fissi per il Kyudo italiano della scuola Heki Ryu Insai Ha.