image_pdfimage_print

Domenica 27 settembre si è svolto il Memorial Ruggero Paracchini. Si tratta di un evento di tiro con l’arco giapponese che é ormai giunto alla sua quinta edizione.

Ruggero Paracchini, al quale la manifestazione é intitolata, é stato uno dei pionieri del Kyudo italiano e ha dato un notevole contributo allo sviluppo del tiro con l’arco giapponese nel nostro paese. E inoltre stato il fondatore del dojo Shun Phu Kan di Bareggio (MI), dojo che oltre ad ospitare questa manifestazione, ha recentemente ospitato la prima edizione del campionati italiani A.I.K. e numerosi seminari Heki To-Ryu, divenendo nel tempo uno dei più importanti dojo per il kyudo in Italia.

Nel corso della giornata oltre alla pratica del Kyudo, si é svolta una interessante dimostrazione di aikido. A seguire un altro tra i primi kyudoka italiani, Vittorio Rosemberg, ha inoltre risposto ad alcune domande raccontando alcuni ricordi sulla nascita dei primi gruppi Heki Ryu Insai Ha in Italia, sul Maestro Inagaki e sulla costruzione del dojo di Pombia.

All’ora di pranzo, nella pausa delle attività dedicate alle arti marziali, i partecipanti e gli ospiti hanno preso parte a un ottimo pranzo preparato dai membri dei gruppi che hanno organizzato l’evento: Associazione Kyudo Vento di Primavera (AKVP), Kyudo Club Insai e Kouzen Kyudo Club.

Il Seikoku Kyudo Kai di Torino é stato presente all’evento con due partecipanti. Numerosa anche la partecipazione dagli altri gruppi con un totale di quaranta kyudojin presenti.