image_pdfimage_print

Ogni anno, nei giorni compresi tra il 14 ed il 16 di settembre, presso l’antico santuario di Tsurugaoka Hachimangu, nella città di Kamakura, si tiene la festa di Reitaisai.

Nel corso dei tre giorni di festa, il santuario e tutta Kamakura sono animati da numerose manifestazioni e cerimonie, fra cui una grande processione nella quale i fedeli trasportare i santuari portatili (mikoshi) per le vie della città. Il tutto è accompagnato da danze tradizionali sulla musica kagura e da offerte alle divinità.

L’evento più noto del festival è certamente lo Yabusame, la gara di tiro con l’arco a cavallo che si svolge il 16 settembre e che conclude i tre giorni di festa. Si tratta di una competizione molto antica, particolarmente popolare nel periodo compreso tra la fine dell’epoca Heian (794-1192 d.C.) e l’epoca Kamakura (1192-1333 d.C.).

Gli arcieri, oltre a dover mantenere il controllo del cavallo lanciato al galoppo su una pista rettilinea di circa 250 metri, devono scoccare tre frecce per colpire altrettanti bersagli. Durante la cerimonia, gli arcieri indossano il tradizionale abito da caccia dei samurai (lo shozoku) e usano delle frecce con una particolare punta doppia, detta “a testa di rapa”.

Quest’anno due kyudoka della nostra Associazione, Stefano e Francesca, hanno avuto l’opportunità di assistere all’evento; pubblichiamo alcune delle foto che hanno scattato durante la giornata. Un consiglio per chi volesse assistere allo Yabusame? Arrivare al mattino presto e armarsi di pazienza: vale assolutamente la pena aggiudicarsi un posto in prima fila.